Passa ai contenuti principali

Disclaimer

Le immagini e la musica pubblicate su questo blog sono copyright delle case editrici, degli autori e delle agenzie che ne detengono i diritti.
Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo lucro. Qualora i rispettivi Autori si sentano lesi nei proprio diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.

Dichiaro inoltre di non essere responsabile del contenuto dei commenti che vengono postati in questa pagina e che, qualora essi risultino offensivi, verranno imprescindibilmente rimossi.

Commenti

Post popolari in questo blog

Cibo e famiglia nelle estati di Simonetta Agnello Hornby: Un filo d'olio

L'espressione "un filo d'olio" è un'espressione familiare, del gergo quotidiano. Quante volte l'abbiamo sentita a tavola con la famiglia, tra amici. Ed è proprio il senso di familiare, di intimo la caratura di questo romanzo che è un po' un autobiografia e un po' un album dei ricordi. Il libro è la storia della sua famiglia, il racconto delle estati dell'infanzia della scrittrice quando la famiglia, dalla casa di Palermo si trasferiva in campagna con il personale di servizio, cuoche e cameriere, e apriva la casa a parenti e amici in visita. La tenuta di Mosè dei genitori di Simonetta è un po' la casa dove tutti abbiamo trascorso le vacanze da bambini. I ritmi lenti dell'estate calda siciliana scanditi da abitudini, riturali familiari, sono quelli che ritroviamo anche nei nostri ricordi, fissati nella nostra memoria da un'odore, un colore, una sensazione. Profumi e sensazioni che per la scrittrice sono legate alla cucina, fil rouge lung…

Shocking Life di Elsa Schiaparelli

Elsa non era una bambina come tutte le altre. Già dalla nascita la sua vita si preannunciava straordinaria: il giorno in cui venne al mondo, il suo arrivo fu annunciato da una grande esplosione, quella della polveriera di Vigna Pia. Elsa non era bella, non era dolce e carina, era una bambina vivace, a tratti pestifera ma sicuramente originale. Ribelle fin dalla tenera età, per abbellire il suo visto si pianta semi di fiori in bocca e nelle orecchie, sperando di far sbocciare sulla sua pelle nasturzi e margherite (non vi viene in mente una nota pubblicità di un profumo?) e abbellire il suo visetto. Elsa Schiaparelli, o Schiap come talvolta si appella nei tratti della sua biografia in cui parla dei suoi successi, nasce primogenita in una famiglia benestante a Palazzo Corsini. I suoi primi anni di vita sono segnati da un andirivieni piuttosto pittoresco di tate (tedescone con il vizio del goccetto o vatusse che paiono streghe) fino all'educazione a scuola, collegi da cui puntualment…

Consigli di lettura leggeri per valigie pesanti

Finalmente ci siamo: fatta la valigia, svuotato il frigo, crema solare comprata e libri scelti!
Quest'anno non sono stata molto presente, il 2017 è stato un anno pieno di cose e di scelte difficili, ma finalmente è arrivato il momento di tirare il fiato. Anche per me. 
Prima di lasciarvi ai vostri meritatissimi giorni di svacco e svago, vi lascio qualche consiglio per gli acquisti libreschi last minute (se vi è rimasto un po' di tempo tra le nuove puntate di Game of Thrones e l'acquisto della crema solare dell'ultimo minuto). 
Il primo libro che vi consiglio è un albo illustrato:Il giardino delle meraviglie di Lucia Scuderi, edito Donzelli. Donzelli è una casa editrice che sto scoprendo piano piano. Hanno una sezione molto bella dedicata alle biografie, ma il catalogo è assolutamente vario e comprende un po' di tutto. Il giardino delle meraviglie è una camminata in un giardino fiorito alla scoperta delle piante di uso comune dal limone al gelsomino, dall'agave…