Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da 2016

Illustrazioni ed Editoria: Cover Revolution!

Il meglio dell'illustrazione nostrana sulle copertine di libri che hanno fatto la storia: Cover Revolution! è un viaggio tra copertine memorabili di romanzi, raccolte di poesia e saggi. Ci piace da pazzi questo volume perchè parla di editoria, di editoria bella e perchè ci sono capolavori da riscoprire e copertine da rimirare e di cui innamorarsi di nuovo. 
Cover Revolution! è anche una mostra al Laboratorio Formentini che espone le tavole delle cover. Da Lorenzo Mattotti a Emiliano Ponzi, da Gianluigi Toccafondo a Emilia Zagnoli passando per Guido Scarabottolo, abbiamo la possibilità di osservare tutte inseme alcune delle cover più iconiche dell'editoria italiana. 

L'inaugurazione della mostra si terrà mercoledì 9 novembre al Laboratorio Formentini! La mostra resterà aperta anche durante Bookcity!

Dal 10 al 25 novembre 2016
Ingresso libero da lunedì a venerdì dalle 14.00 alle 19.00

Titolo: Cover revolution! Curatore: Melania Gazzotti testi in italiano e inglese  Editore: Corr…

L'incipit della Domenica #3

"C'era una volta un giovane che desiderava ardentemente soddisfare le proprie brame. E fin qui, per quanto riguarda l'inizio del racconto, non v'è nulla di nuovo (poiché ogni storia, passata o futura, che narri di un giovane potrebbe cominciare alla stessa maniera). Ma strano era il giovane e strani i fatti che lo videro protagonista, tanto che egli stesso non seppe mai come andarono veramente le cose. La storia ebbe inizio, come molte altre storie dei tempi andati, a Wall. Ancora oggi, a seicento anni dalla sua nascita, la cittadina di Wall si erge immutata sulla cima di un'alta sporgenza granitica al centro di una piccola foresta. Le case del villaggio sono vecchie e quadrate, fatte di pietra grigia, con neri tetti d'ardesia e comignoli svettanti. Sfruttando ogni minimo spazio della roccia, le case si sorreggono a vicenda, costruite l'una a ridosso dell'altra, con qualche cespuglio o alberello che spunta qua e là dal fianco di un edificio."
NEI…

Julian Fellows e il suo romanzo a puntate: Belgravia

Chi, quando ha visto i titoli di coda dell'ultima puntata di Downton Abbey ha avuto la sensazione di perdere un gruppo di amici sarà contentissimo di scoprire che può conoscerne di nuovi e molto simili nel romanzo di Belgravia pubblicato in Italia da Neri Pozza. 
Belgravia in pillole
Il romanzo si apre a pochi giorni dalla battaglia di Waterloo, sul famigerato ballo della duchessa di Richmond. A questo ballo partecipano tra le altre due famiglie estremamente diverse tra loro, i Brokenhurts, dell'alta società londinese e nobile lignaggio, e i Trenchard, commercianti in rapida ascesa nei salotti londinesi e appartenente alla tanto odiata categoria dei nuovi ricchi.
A legare queste due famiglie quanto mai lontane è un bambino, Charles Pope, figlio di Sophia Trenchard e Edmund Brockenhurst. I due govani, sposatisi in gran segreto si separano alla vigilia della battaglia proprio quando Sophia scopre di essere incinta. Nessuno dei due sopravviverà allo scontro finale don Napoleone, E…

L'incipit della Domenica #2

La notte avevi fatto quel sogno. Un gabbiano volava nell'alba ed era un gabbiano bellissimo, con le penne d'argento. Volava solo e deciso sulla città che dormiva, e sembrava che il cielo gli appartenesse quando l'dea della vita.  D'un tratto aveva virato in discesa, per tuffarsi a picco nel mare,  aveva bucato il mare sollevando una fontana di luce, e la città s'era svegliata, piena di gioia perché da molto tempo non vedeva  una luce.  Nello stesso momento le colline s'erano accese di fuochi,  dalle finestre spalancate la gente aveva dato la buona notizia,  a migliaia erano scesi nelle piazze, a far festa,  a inneggiare alla libertà ritrovata: "Il gabbiano! ha vinto il gabbiano!".  Ma tu lo sapevi che sbagliavano tutti, che il gabbiano aveva perduto. 
 Un Uomo Oriana Fallaci

L'incipit della Domenica #1

In mezzo a un fitto bosco, un castello dava rifugio a quanti la notte aveva sorpreso in viaggio: cavalieri e dame, cortei reali e semplici viandanti.  Passai per un ponte levatoio sconnesso, smontai di sella in una corte buia,  stallieri silenziosi presero in consegna il mio cavallo. Ero senza fiato; le gambe mi reggevano appena: da quando ero entrato nel bosco tali erano state le prove che mi erano occorse, gli incontri, le apparizioni, i duelli, che non riuscivano a ridare un ordine né ai movimenti né ai pensieri.
Il castello dei destini incrociati Italo Calvino

Illustrazione di Riccardo Guasco

Finalmente ci siamo: Salani annuncia la data di uscita e il titolo dell'ottava avventura di Harry Potter

HARRY POTTER & THE CURSED CHILD PARTE UNO E DUE EDIZIONE SPECIALE SCRIPTBOOKsarà:

HARRY POTTER E LA MALEDIZIONE DELL’EREDE
Basato su una storia originale di J.K. Rowling, John Tiffany e Jack Thorne, il volume è il testo del nuovo spettacolo teatrale di Jack Thorne, la prima storia ufficiale di Harry Potter a essere rappresentata a teatro. La prima mondiale sarà nel West End di Londra il 30 luglio 2016. In anteprima e in allegato la copertina ufficiale del libro. Il prezzo del volume sarà 19,80 euro. La traduzione sarà a cura di Luigi Spagnol. L’ottava storia di Harry Potter verrà lanciata in Italia il 24settembre 2016 e da oggi è possibile prenotarla nelle librerie e in contemporanea con l’ebook italiano, pubblicato da Pottermore, l’editore digitale globale di J.K. Rowling.  Una nuova edizione, arricchita e definitiva, uscirà nel 2017 in data da definirsi.





La saga dei Cazalet: Il tempo dell'attesa di Elizabeth jane Howard

Eccoci qui con il secondo episodio di una delle storie più amate da theBookish. Inutile dire che non vedevo l'ora di leggere il secondo volume della Saga dei Cazalet, Il tempo dell'attesa, ma seppur molto impaziente devo dire che avevo una certa diffidenza quando ho cominciato a leggere questo libro; Gli anni della leggerezza si era concluso con il discorso di Chamberlain e la sensazione che la guerra fosse ormai imminente. Ora, io non amo particolarmente i romanzi che trattano la seconda guerra mondiale, motivo per cui evito accuratamente moltissimi libri che ne parlano, ma la grazia della scrittura della Howard riesce a trasformare un evento come questo in un pretesto per narrare i moti dell'animo degli abitanti di Home Place. 
Li ritroviamo tutti lì dove li avevamo lasciati, tutta la famglia Cazalet alle prese su come superare al meglio il conflitto che inevitabilmente avrebbe cambiato l'incedere delle loro vite. Nonostante gli allarmi aerei, le sirene dei bombardame…

La cinquina finalista del Premio Strega 2016

Roma, Casa Bellonci, mercoledì 15 giugno. Si è appena chiuso il “seggio elettorale” per la prima votazione, quella che designa i finalisti all’edizione 2016 del Premio Strega, promosso dalla Fondazione Maria e Goffredo Bellonci e da Liquore Strega con il sostegno di Roma Capitale e Unindustria – Unione degli Industriali e delle Imprese Roma Frosinone Latina Rieti Viterbo. Come sempre Casa Bellonci è stata gremita da molti degli Amici della domenica, il corpo elettorale del premio, eredi di un rito che si ripete solennemente da settant’anni. Al termine dello spoglio dei voti arrivati nella giornata di oggi (408 su 460 votanti, pari all’88,69%; 4 schede nulle), il presidente di seggio Nicola Lagioia, vincitore del Premio Strega 2015, ha descritto l’andamento dei voti pervenuti per via telematica nelle settimane precedenti. La somma dei voti elettronici e delle schede cartacee ha delineato la cinquina degli autori e dei libri finalisti del Premio Strega 2016, che sono:

La scuola cattolica…

Un Sedicesimo di cieli blu

Joe Rudi Pielichaty è uno studente come tanti altri a Edimburgo quando  nel 2008 inizia a fotografare brandelli di cielo blu. Cumoli di soffici nubili o tersi come specchi, di un azzurro compatto o blu mare...Sono tanti i cieli che l'artista, autore di questo numero di Un Sedicesimo, colleziona. Forse per sentirsi meno solo, un po' malinconia o un po' voglia di evadere, Joseph cataloga questi pezzetti di celeste dentro la sua macchina fotografica. Un vademecum per ricordarsi di alzare il naso in su quando le cose si fanno difficili. 
Joseph cataloga, archivia e raccoglie angoli di cielo da riviste e giornali di viaggio, perchè quando la vita ci sta un po' stretta e il desiderio di scappare ti fa mettere le scarpe ai piedi allora il cielo diventa una via di fuga e averne sempre un po' dietro fa sentire più leggeri. 
Questo numero di Un Sedicesimo, la rivista bimestrale di Corraini edizioni che porta il nome di una misura tipografica ed è affidata in ogni suo numero ad…

Visto in libreria: idee sparse e letture in arretrato

Ecco una nuova punata di Visto in libreria. Cioè, non volendo proprio barare vi dovrei dire che in libreria non ci sono andata...ma alt! per lo meno non in quella fisica, ma ho curiosato un po' in giro e vi suggerisco qualche titolo che molto theBookishmente potrebbe piacervi. 
Il primo è Figlie Sagge di Angela Carter, edito Fazi. Un'altra di quelle imperdibili commedie che mi piacciono tanto, molto alla Zia Mame (edito da Adelphi e recensito sempre da theBookish qualche tempo fa). Sulla carta sta ricevendo un buon eco di stampa perciò in aspettative ci sto investendo molto. Vi saprò dire. 

Breviario mediterraneo di Predrag Matvejevic di Garzanti. Avevo sentito l'estate scorsa a un festival a cui avevo partecipato un brano tratto dal libro. Mi aveva incantato. Un po' antropologicamente, ricostruisce la storia e la cultura della più importante risorsa che possediamo: il mar Mediterraneo. Questo lago salato, specchio limpido teatro di storie millenarie e culla della civil…

La cinquina finalista del Premio Strega Europeo

La Fondazione Maria e Goffredo Bellonci, la Casa delle Letterature, LETTERATUREFestival Internazionale di Roma e la Rappresentanza in Italia della Commissione europea, promuovono laterza edizione del Premio Strega Europeo, nato nel 2014 in occasione del semestre di presidenza italiana del Consiglio dell’UE per diffondere la conoscenza di alcune delle voci più originali e profonde della narrativa contemporanea. Concorrono ad ottenere il premio, del valore di 3.000 Euro, cinque scrittori recentemente tradotti in Italia: cinque voci provenienti da aree linguistiche e culturali diverse che con le loro opere mettono a nudo le radici della nostra storia comune, esplorando il significato e il sentimento del nostro essere cittadini europei. Questi gliautori selezionati dalle direzioni della Fondazione Bellonci e di Casa delle Letterature: Mircea Cărtărescu (Romania), 
Abbacinante. Il corpo, 
a cura di B. Mazzoni,  Voland 2015 Premiul ASPRO, Premiul AER




Annie Ernaux (Francia) Gli anni traduzione di L. …

I finalisti della 54^ edizione del Premio Campiello

La cinquina finalista e il vincitore dell'Opera Prima 

Gli ultimi ragazzi del secolo di Alessandro Bertante (Giunti)
Alessandro Bertante è nato ad Alessandria nel 1969 e vive a Milano. Ha pubblicato i romanzi: Al Diavul (Marsilio, 2008; premio Chianti), Nina dei lupi (Marsilio, 2011; premio Rieti), La magnifica orda (Il Saggiatore, 2012) e Estate crudele (Rizzoli, 2013; premio Margherita Hack).
Quarta di copertina: “Dicono che nei Balcani i secoli non si succedono uno dietro l'altro ma coesistono in un flusso senza interruzione. Fra queste montagne resistono maledizioni eterne, conflitti mai risolti, rancori ancestrali." Luglio 1996. Un viaggio estivo in Croazia porta il protagonista, insieme a un amico, fino a Mostar e a Sarajevo, per toccare con mano i segni di una guerra non ancora finita. Attraversando con una Panda le montagne bosniache, Bertante racconta con pagine toccanti e di grande impatto narrativo le devastazioni e le paure del conflitto balcanico, una storia ch…

Scrittori di scrittori: Giardini di carta di Evelyne Bloch-Dano

Ultimamente sto sviluppando una passione per saggi che inanellano notizie varie e assortite su scrittori, imperniandosi attorno a un tema centrale, tant'è che ho dedicato un'intera rubrica di theBookish (Scrittori di scrittori) di cui questa recensione è l'ultima puntata (che poi non tratta solo di quello eh...ma c'è dentro anche un po' di critica letteraria). Com'è...come non è ho in cantiere da tempo la recensione di un romanzo di Neri Pozza (Le storie d'amore che hanno cambiato il mondo) che raccoglie alcune tra le storie d'amore più famose di sempre ma anche un libro edito UTET che cataloga le citazioni e le recensioni culinarie di scrittori, una sorta di TripAdvisor della letteratura. Per non parlare di quello di Riccardo Chiaberge sulla febbre spagnola che promette brividi e alte temperature... (1918: la grande epidemia, UTET ). Comunque....ho incontrato Giardini di carta tramite un altro blog, Interno storie (molto bello che vi consiglio di visita…