Passa ai contenuti principali

Post

Fidanzati dell'Inverno. La prima volta nel fantasy di e/o

Un fantasy come non se ne vedeva in giro da un po'. In realtà, non è solo un fantasy, ma anche un romanzo con tanti elementi steampunk (che cos' è lo steampunk? l'ho scoperto anche io grazie a questo libro. E' un filone della narrativa fantascientifica in cui sono introdotte tecnologie anacronistiche in ambientazioni ottocentesche.). A ben rifletterci però non è nemmeno solo questo: Fidanzati dell'Inverno è un libro pazzesco. 
Prima pubblicazione del genere per e/o, il romanzo inaugura la saga dell'Attraversaspecchi, composta al momento da quattro libri e pubblicata tra lodi e onori per la prima volta in Francia. Attualmente il romanzo ha venduto 300 mila copie ed è stato tradotto in svariate lingue oltre ad aver vinto due prestigiosi premi: il Prix du Primier Roman de Jeunesse Gallimard-RtlTelerama e il Grand Prix de l'Imaginaire. 
Trama In un universo composto da ventuno arche, tante quanti sono i pianeti che orbitano intorno a quella che fu la Terra, vive O…
Post recenti

Vita di una gastronoma mascherata: Aglio e Zaffiri di Ruth Reichl

Volevo scrivere di questo libro da un po’. Ho incontrato Ruth Reichl la prima volta con un romanzo promettente dal titolo Squisito! (Salani, 2015) e da allora mi sono innamorata della sua scrittura pungente, ironica, del suo modo di raccontare il cibo, così invitante che ogni piatto, spezia o ingrediente dalle sue pagine acquisiva una consistenza quasi corporea.  Da quel momento ho cercato di collezionare più o meno tutta la sua bibliografia. In particolare, mi ero fissata su un libro fuori catalogo che raccontava la sua esperienza di critica gastronomica, Aglio e Zaffiri. Comprato usato in una libreria umbra e spedito per posta, questo libro è rimasto un due anni buoni a prendere polvere sugli scaffali della mia libreria, in attesa di essere letto. Come per tutte le cose belle, aspettavo l’occasione giuste per poterlo gustare con calma. L’occasione si presentò l’estate scorsa quando sono andata in viaggio a New York e, come è mia buona norma, ho scelto un paio di libri da mettere in …

Cibo e famiglia nelle estati di Simonetta Agnello Hornby: Un filo d'olio

L'espressione "un filo d'olio" è un'espressione familiare, del gergo quotidiano. Quante volte l'abbiamo sentita a tavola con la famiglia, tra amici. Ed è proprio il senso di familiare, di intimo la caratura di questo romanzo che è un po' un autobiografia e un po' un album dei ricordi. Il libro è la storia della sua famiglia, il racconto delle estati dell'infanzia della scrittrice quando la famiglia, dalla casa di Palermo si trasferiva in campagna con il personale di servizio, cuoche e cameriere, e apriva la casa a parenti e amici in visita. La tenuta di Mosè dei genitori di Simonetta è un po' la casa dove tutti abbiamo trascorso le vacanze da bambini. I ritmi lenti dell'estate calda siciliana scanditi da abitudini, riturali familiari, sono quelli che ritroviamo anche nei nostri ricordi, fissati nella nostra memoria da un'odore, un colore, una sensazione. Profumi e sensazioni che per la scrittrice sono legate alla cucina, fil rouge lung…

Petunia Ollister e le sue colazioni d'autore #bookbreakfast

Per la rubrica Letti e mangiati oggi parliamo di un libro che ho scoperto tramite un evento di Facebook: Colazioni d'autore #Bookbreakfast di Petunia Ollister, il libro fotografico che raccoglie le colazioni letterarie della famosa instagramer. 
Petunia Ollister è lo pseudonimo con  cui Stefania Sema ha cominciato a collezionare immagini delle sue colazioni sotto l'hashtag #bookbreakfast e lanciando così un nuovo modo di raccontare le letture. La stessa Stefania racconta come, quello che è diventato un trend assoluto tra le bookblogger, sia nato per caso, quando una mattina si rese conto che la copertina della rivista letteraria che stava leggendo si abbinava al colore della sua tazza. Nasce così uno dei fenomeni più acclamati su instagram che l'ha condotta alla produzione di questo libro, a un rubrica settimana su Robinson,  l'inserto culturale di Repubblica, e una trasmissione radiofonica la domenica mattina su Radio2. Sulla pagina instagram che porta il suo nome, s…

Penelope Poirot e il male inglese

L'estate, chissà perché, è il tempo per eccellenza dedicato alla lettura dei gialli. Ammetto di non essere una grande lettrice di questo genere, semmai mi piacciono quei gialli che evocano un tempo un po' passato, alla Agatha Christie per intenderci, perciò quando mi sono imbattuta in una recensione di Penelope Poirot e il male inglese ero un po' combattuta. Ero un po' attratta e un po' dubbiosa.
Va detto, per amor di cronaca, che questo romanzo non è il primo della serie (il primo romanzo in cui compare questa fantomatica nipote di Hercule Poirot è Penelope Poirot fa la cosa giusta), il primo io non l'ho letto. Ho cominciato direttamente dal secondo. Quindi chi di voi si stesse chiedendo perché mai 1) abbia cominciato dal numero due e 2) perché debba continuare a leggere questa recensione che potrebbe risultare incompleta....beh, non ho una risposta per nessuna delle due domande. :D
Perciò...per chi di voi volesse sapere cosa ho da dire su questo libro, proced…

Il Mare Nostrum: un giardino pieno di meraviglie

Era da po' che volevo scrivere di questo libricino. Il giardino delle meraviglie è un albo illustrato che raccoglie le gemme dei giardini mediterranei e le racconta. Si concentra soprattutto su quelle dell'isola più rigogliosa e lussureggiante, piena di meraviglie botaniche, perla del Mediterraneo: la Sicilia.
C'è un'isola, al centro del Mediterraneo, che ha tante storie da raccontare fatte di fiori e di foglie, di frutti e di profumi.
La Sicilia è stata crocevia di popoli che hanno abitato la sua terra, coltivando specie sconosciute e lasciando il prezioso lascito nella tradizione culinaria, nei giardini e nei profumi. La sua posizione geografica e la ricchezza variegata dei suoi passaggi ha fatto sì che si prestasse alla sperimentazione botanica, introducendo così piante nuove nel paesaggio italiano. Lucia Scuderi raccoglie nel suo albo queste piante, le cataloga e con delicatezza ne spiega la storia, la provenienza, l'origine e l'uso. Talvolta accompagna i suo…

Consigli di lettura leggeri per valigie pesanti

Finalmente ci siamo: fatta la valigia, svuotato il frigo, crema solare comprata e libri scelti!
Quest'anno non sono stata molto presente, il 2017 è stato un anno pieno di cose e di scelte difficili, ma finalmente è arrivato il momento di tirare il fiato. Anche per me. 
Prima di lasciarvi ai vostri meritatissimi giorni di svacco e svago, vi lascio qualche consiglio per gli acquisti libreschi last minute (se vi è rimasto un po' di tempo tra le nuove puntate di Game of Thrones e l'acquisto della crema solare dell'ultimo minuto). 
Il primo libro che vi consiglio è un albo illustrato:Il giardino delle meraviglie di Lucia Scuderi, edito Donzelli. Donzelli è una casa editrice che sto scoprendo piano piano. Hanno una sezione molto bella dedicata alle biografie, ma il catalogo è assolutamente vario e comprende un po' di tutto. Il giardino delle meraviglie è una camminata in un giardino fiorito alla scoperta delle piante di uso comune dal limone al gelsomino, dall'agave…